Dieta della privazione

Uno dei problemi maggiori legati ad uno squilibrio nel proprio regime alimentare è rappresentato da eventuali intolleranze: esse si manifestano in forma piuttosto varia e comportano diverse problematiche fra cui perdita parziale o totale di appetito, spossatezza fino a condurre ad alcune patologie specifiche.

La dieta della privazione mira ad individuare proprio tali intolleranze escludendo in via temporanea tutti quegli alimenti che potrebbero esserne la causa.

Il suo funzionamento è piuttosto semplice: si parte con un periodo di circa due settimane in cui sono permessi quei prodotti ritenuti solitamente sicuri, per poi introdurre ciclicamente un nuovo alimento e verificarne gli effetti in base alle reazioni metaboliche del soggetto.

Come consiglio generale, va tenuto a mente che un alimento è considerabile sicuro dopo non meno di 4 giorni in cui è stato consumato regolarmente.

Visto il carattere particolarmente selettivo e schematico di questa dieta, risulta indispensabile usufruire di un proprio diario alimentare dove poter annotare tutti i risultati derivanti dalle prime sperimentazioni: in questo modo si potranno anche tenere in sospeso alimenti su cui si hanno alcuni dubbi, passando al contempo a verificare il successivo.

Non essendo un regime alimentare volto al vero e proprio dimagrimento, è alquanto consigliabile nel caso in cui l'individuo sia consapevole di soffrire di una probabile intolleranza alimentare.

Quel che segue è l'elenco dei prodotti concessi durante la prima fase di privazione, con annessi gruppi di alimenti da reintrodurre divisi per determinate categorie di appartenenza.

Colazione:
thè leggero
zucchero
pane

Spuntino:
pera

Pranzo:
pasta o riso conditi con olio d'oliva
patata lessata
pane

Spuntino:
pera

Cena:
manzo ai ferri
patata lessata
pane

Gruppi alimentari dei prodotti da reintrodurre:

Gruppo 1 - Latticini freschi o formaggi senza lavorazioni particolari

Gruppo 2 - Verdure

Gruppo 3 - Carne

Gruppo 4 - Pesce

Gruppo 5 - Frutta

Gruppo 6 - Uova

Gruppo 7 - Alimenti composti