Dieta del dinner cancelling

dieta dinner cancelling

In precedenza è stato mostrato come le fasce orarie in cui si assumono determinati prodotti possano influire sul processo di dimagrimento: nella dieta del dinner cancelling viene proibito consumare cibi solidi dopo le 17, optando invece per dei liquidi.

Oltre che mero scopo depurativo, questo regime alimentare consente una rapida perdita di peso e la sicurezza di aver eliminato il carico di tossine che puntualmente viene accumulato nel proprio organismo: il digiuno totale non è mai consigliato (soprattutto per lassi di tempo considerevolmente lunghi) e la possibilità di mangiare durante la prima parte della giornata allontana parzialmente tale spettro.

La cena è un momento della giornata particolarmente importante, in cui il metabolismo può risentire di lauti pasti.

Viene perciò consigliato di tenersi leggeri in modo da non sovraccaricare di lavoro il proprio corpo, facilitando così il processo digestivo mentre si cerca di equilibrare lo scompenso con colazioni e pranzi ricchi di quegli elementi che risultano essere indispensabili.

La varietà non è del tutto esclusa in questo genere di dieta, permettendo il consumo di prodotti quali tisane e infusi di vario gusto.

Il conteggio delle calorie non è strettamente necessario, mentre il periodo di tempo per cui si segue questa dieta non deve superare i 14 giorni: il perchè risulta essere piuttosto intuibile, dato che integratori vari non riuscirebbero comunque a sostenere le mancanze indotte da uno stile di vita abitudinario che segue alla lettera tali canoni.

Più che perdere tanto peso, la dieta della cena cancellata è da intendere come un test per la propria forza morale.

La volontà di non assumere alimenti solidi dopo un certo orario non è da sottovalutare, e potrebbe addirittura rivelarsi una qualità mai notata prima nell'individuo ed enfatizzata da soli 14 giorni che questa dieta propone.