Dieta del pH (o dieta Young)

Dieta del PH (o Dieta Young)

Conosciuta anche col nome di dieta Young, questa soluzione alimentare prevede la rigorosa assunzione di cibi alcalini.

Il perchè è molto semplice: tali alimenti sarebbero gli unici a garantire un beneficio per il proprio organismo, facilitando lo smaltimento dei grassi e fornendo un valido aiuto alla digestione e, più in generale, ai vari processi metabolici.

In teoria, tutti ottimi principi: tuttavia i fatti contestano alcune delle affermazioni sopracitate, in particolare quella che fa riferimento alla possibilità di perdere i chili in eccesso seguendo scrupolosamente la dieta del pH.

Il regime alimentare che viene consigliato è infatti piuttosto rigido e ristretto a specifici prodotti da consumare ripetutamente, in particolare quelli ad alto contenuto acido con lo scopo di modificare il livello di pH dell'individuo: il valore ottimale dovrebbe attestarsi tra 7,35 e 7,45, numeri che la dieta riesce effettivamente a garantire se le sue direttive vengono rispettate a dovere.

Il problema risiede nella modifica dei valori: alterare il livello di pH tende a generare sovrappeso, rendendo impossibile la perdita dei chili in eccesso e mettendo in discussione la stessa natura di questo regime alimentare, che di fatto nulla conserva di una dieta.

Tralasciando tale (importante) dettaglio, procediamo ad analizzare le fondamenta della dieta del pH: il proprio organismo deve essere spinto ad una naturale condizione basica, raggiungibile attraverso una determinata alimentazione che esclude o limita fortemente elementi quali sodio, magnesio, potassio ed in generale tutti quei microelementi che interferiscono con il poter sfruttare le loro controparti alcaline.

La dieta propone un totale di 1200 calorie giornaliere, minimo indispensabile al fabbisogno umano.

Infine, segue il calendario alimentare relativo ad una giornata di dieta del pH:

Colazione 200 g di yougurt magro con 30 g di fiocchi di mais, un frutto.

Spuntino - spremuta di pompelmo rosa.

Pranzo - insalata con 120 g di fesa di tacchino a pezzetti, pomodoro fresco, peperoni rossi, sedano e basilico, condita con 2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva e pepe macinato. Una porzione di fagiolini lessi o barbabietole con 1 cucchiaino d’olio extravergine d’oliva e maggiorana, 70 g di pane integrale.

Merenda 250 g di fragole al limone.

Cena - verdure a dadini tipo zucchine, peperoni, pomodori e cipolle, saltate in padella con 2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva. 70 g di scamorza al forno o ai ferri.