Dieta Chenot

Dieta Chenot

La dieta Chenot è classificabile come regime alimentare a due facciate: da un lato promuove la perdita di peso in tempi davvero limitati e con un medio sacrificio da parte del soggetto stesso, mentre dall'altro incoraggia ad introdurre dei cambiamenti radicali nel proprio stile di vita, arrivando ad adottarne uno decisamente più sano e profiquo in termini di salute.

L'idea nasce dalla mente del nutrizionista francese Henry Chenot, esperto conoscitore dei metodi di benessere orientali.

Fondamentale è dover riconoscere la classe di appartenenza del soggetto in questione: ogni individuo ha infatti una diversa predisposizione a perdere peso e stabilizzarsi in una condizione di perenne equilibrio col proprio corpo, motivo per cui l'approccio con le diete non dovrebbe essere generalizzato ma attestarsi su canoni metodici e individualisti.

I prodotti su cui far leva durante il breve periodo di dimagrimento offerto dovrebbero limitarsi ad alimenti semplici, evitando quelli caratterizzati da una composizione raffinata e complessa.

Fibre e vitamine costituiscono la maggior parte del valore nutrizionale propinato dalla dieta, mentre vi è una naturale riduzione di proteine e soprattutto del valore di carboidrati, allontanando cibi come pasta, riso e pane.

I liquidi giocano un ruolo molto importante nel raggiungimento del perfetto equilibrio col proprio organismo: essi sono infatti diretti responsabili della giusta depurazione da elementi nocivi ed in eccesso, evitando in contemporanea eventuali squilibri perchè la natura stessa della dieta Chenot impone che non venga praticata per periodi di tempo particolarmente lunghi.

Infine, il menu da applicare al regime alimentare consigliato.

Colazione (in forma sportiva)
Succo di carote; muesli integrale non zuccherato con germogli di soia o con yogurt naturale; caffè d'orzo.
Colazione (per tutti)
Succo di carote e mele o arancia o pompelmo; pane integrale con miele o marmellata senza zucchero; un tuorlo d'uovo alla coque o crudo al limone (salvo in caso di ipercolesterolemia).
Pranzo
Succo di verdure; verdure in pinzimonio; risotto ai carciofi o agli asparagi.
Cena
Frutta cotta; minestrone di verdura; carne o pesce alla griglia, senza grassi aggiunti.