Nutrienti: approfondimento sulle vitamine

Prodotti ad alto contenuto vitaminico.Le vitamine sono dei nutrienti piuttosto particolari e con diversi ruoli in ambito nutrizionale.

Prima di tutto, va specificato che praticamente ogni tipo di vitamina va assunta tramite una dieta equilibrata e contenente prodotti che possano ricaricarne a dovere le riserve: unica eccezione a questa regola è la vitamina D (i cui deficit sono particolarmente rari) che viene regolarmente ricaricata grazie all'esposizione ai raggi solari.

Il proprio organismo non è quindi in grado di produrre vitamine in forma autonoma.

Questo potrebbe portare ad un apparente paradosso: organismi di origine animale non sono in grado di produrre nutrienti vitaminici ma alimenti di origine animale ne contengono una discreta quantità a causa della precedente alimentazione dello stesso animale.

Le vitamine sono quindi ottenute dalla sintesi di molecole che avviene solo in organismi vegetale ed in minor parte anche da microrganismi: in questo frangente è doveroso menzionare la vitamina B12 e la tendenza a contrarre scompensi inerenti a tale elemento in seguito alle innumerevoli norme di igiene alimentare che attualmente sono in vigore per la distribuzione di prodotti sicuri.

Ulteriore elemento che sfavorisce il processo di assimilazione di tale vitamina è l'età dell'individuo.

Al di sopra dei 50 anni si è infatti quasi impossibilitati a sintetizzare la vitamina B12 a partire da altri organismi di origine animale ed è per questo che in passato gli uomini erano soliti consumare vegetali: sebbene la vitamina accumulatasi in questi organismi fosse da considerare come frutto di inquinamento (o parassitario) garantiva comunque ciò che non era possibile ottenere da prodotti di origine animale.

Si può concludere affermando che nonostante le due eccezioni sopracitate è comunque possibile ottenere un ottimo apporto vitaminico da una dieta che integra grandi quantità di alimenti di origine vegetale, nonchè frutta.