Le leggende metropolitane - parte 2

Miti e leggende sulle diete.La quantità di miti da sfatare (ed anche confermare, perchè no) in merito alla nutrizione ci permette di continuare il nostro viaggio alla scoperta di informazioni veritiere o meno, a cui potersi affidare nel momento in cui si decide di dare un cambio radicale alle proprie abitudini alimentari.

Va nuovamente ricordato che il metodo migliore per avere certezze sul processo di dimagrimento è attenersi ad un programma ben delineato (possibilmente dietro ad un parere medico) e non considerarlo un fardello, ma piuttosto una nuova serie di abitudini.

 

  • Dolcificanti vari - lo zucchero è uno dei prodotti da cui si cerca di mantenere le distanze durante un regime dimagrante: alcuni sostituiti come il miele vengono spesso impiegati da chi proprio non può fare a meno del sapore dolciastro, ma va anche detto che tale prodotto è spesso sopravvalutato e non vanta tutte quelle proprietà di cui si può leggere in altri approfondimenti;
  • Mangiare in fretta - una delle poche verità all'interno del mondo nutrizionale: piccoli bocconi masticati in modo lento e tranquillo conferiscono al proprio metabolismo il tempo necessario ad assimilare e scomporre i nutrienti di cui esso necessita, non considerando anche che il senso di sazietà verrà placato in modo decisamente più efficace;
  • Grissini e crackers - quante volte prodotti di questo genere vengono inseriti nelle diete vantando ipotetiche proprietà dimagranti? Per quanto queste tipologie di alimenti possano essere integrali o sottoposte a controlli specifici vantano purtroppo un apporto calorico spesso superiore a quello del semplice pane, complici alcuni elementi aggiuntivi come zuccheri e grassi;
  • No ai surgelati - il principio secondo cui i prodotti surgelati non possano vantare le medesime proprietà delle loro controparti fresche è del tutto infondato: non solo un alimento surgelato non perde nessuno dei nutrienti che può inizialmente vantare, ma offre anche un livello di sicurezza decisamente più ampio grazie alle indicazioni riportare su etichetta.