Dieta iposodica: in cosa consiste

Dieta iposodica.La dieta iposodica nasce come soluzione studiata per chi soffre di problemi di ipertensione.

Non è da considerare una vera e propria dieta in quanto non istruisce l'individuo tramite delle specifiche scelte alimentari, limitandosi a consigliare una riduzione del sodio e di conseguenza a prediligere quei prodotti che ne contengono un valore basso o irrisorio.

L'eccesso di sale come condimento porta ad un innalzamento della pressione nella maggior parte dei soggetti sensibili.

Inoltre, non molti sono a conoscenza che la presenza esagerata di sodio nella propria dieta induce ad una naturale predisposizione ad accumulare chili in eccesso e al tanto temuto fenomeno della cellulite: inoltre, viene ostacolato il dimagrimento localizzato.

Per contrastare efficacemente tali problematiche non basta evitare il sale.

Bisogna infatti conoscere anche in minima parte gli alimenti che vengono consumati e la loro composizione chimica: di solito in una dieta di tipo iposodico non prevede prodotti ad alta concentrazione di sodio come prosciutto crudo e cotto, salame ed in generale ogni forma di insaccato presente sul mercato; da notare che anche alcuni tipi di formaggi grassi vengono proibiti o notevolmente limitati, come accade nel caso di taleggio e grana.

Particolare attenzione va riposta in prodotti apparentemente innocui perchè derivati di altri le cui proprietà sono spesso enfatizzate allo stremo: in questo particolare caso rientra la margarina, che contiene una quantità di sodio davvero eccessiva.

Non solo alimenti: bisogna stare attenti anche a quello che si beve.

Infatti, molte tipologie di acqua contengono una concentrazione di sodio non indifferente e bevande ad alta concentrazione di tale elemento vengono sconsigliate in regimi alimentari dietetici, o semplicemente a chi soffre di sbalzi frequenti di pressione.

La verdura è piuttosto carente in termini sodio, permettendo un giusto apporto giornaliero tramite la sua assunzione: ancora meglio se si parla della frutta, con indici di contenuto di sodio davvero irrisori.